in

Covid: Straus (Ema), ‘3 casi rare trombosi su 4,5 mln vaccinati con J&J’

Pubblicità

Milano, 7 apr. (Adnkronos Salute) – Con il vaccino anti-Covid Johnson & Johnson sono stati segnalati “3 casi” di trombosi rare e anomale dopo l’immissione in commercio del prodotto scudo “su 4,5 milioni di vaccinati”. Lo ha riferito Sabine Straus, capo del Comitato per la farmacovigilanza Prac dell’Agenzia europea del farmaco Ema, rispondendo a una domanda sui rari casi di anomali coaguli di sangue osservati dopo la vaccinazione. L’esperta ne ha parlato oggi durante la conferenza stampa in cui si è fatto il punto sul rischio di questi eventi molto rari – casi di Cvst (trombosi del seno venoso cerebrale) e di trombosi della vena splancnica dell’addome, associati a bassi livelli di pastrine – per il vaccino AstraZeneca, dopo le valutazioni del Prac.

“Abbiamo poi 35 casi di trombosi cerebrale dei seni venosi Cvst per Comirnaty”, il vaccino anti-Covid di Pfizer e BioNTech, “su 54 milioni” di vaccinati, ha elencato ancora Straus, “e per Moderna 5 casi su 4 milioni di vaccinazioni”.

What do you think?

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Covid: Ema, ‘inserire rare trombosi fra effetti collaterali vaccino AstraZeneca’

Covid: circolare ministero, uso preferenziale AstraZeneca in over 60