Adnkronos Salute e Benessere

Coromavirus: Trump potrebbe annunciare tagli fondi Oms in settimana

Washington, 14 apr. (Adnkronos Salute/W.Post) – Donald Trump probabilmente annuncerà questa settimana restrizioni ai finanziamenti degli Stati Uniti all’Organizzazione Mondiale per la Sanità, che da giorni il presidente accusa di aver gestito male, perché ‘Cina-centrica’, la pandemia del coronavirus. Il presidente ha fatto capire, nella conferenza stampa dello scorso venerdì, di avere l’intenzione di bloccare temporaneamente i fondi ma ha detto di voler aspettare “di avere tutti i fatti” rinviando un annuncio dopo Pasqua.

Secondo fonti informate delle discussioni in corso alla Casa Bianca e al Dipartimento di Stato, Mike Pompeo ed altri funzionari raccomanderanno a Trump come bloccare o condizionare il versamento dei fondi all’Oms mentre i repubblicani al Congresso avvieranno un’inchiesta chiedendo all’organismo internazionale documenti sui suoi rapporti con Pechino. Si prevede quindi che l’amministrazione intenda avviare un’ampia inchiesta per valutare il modo in cui l’agenzia rispose all’epidemia sin dal suo inizio a dicembre. Nella conferenza stampa di ieri, Trump ha ribadito le sue critiche all’Oms senza però fornire dettagli sui tagli rimandando ad un annuncio alla fine settimana.

“Si sta lavorando a queste questioni in modo che il presidente possa prendere una decisione in settimana, “, ha risposto una fonte dell’amministrazione alla domanda se i tagli potranno interessare fondi già approvati dal Congresso. “I fondi non sono garantiti se l’Oms non svolge la sua funzione”, ha detto ancora affermando che “il problema non è con il sistema, che ha buoni funzionari, ma con i commenti della leadership politica” dell’Oms. Gli Stati Uniti sono il principale finanziatore dell’organismo dell’Onu che ha sede a Ginevra, sia attraverso i versamenti obbligatori che con più consistenti contribuiti volontari per finanziare progetti specifici o risposte a crisi sanitarie. Dal dipartimento di Stato fanno sapere che gli Usa attualmente sono impegnati a versare 893 milioni di dollari in un periodo di due anni.

In realtà, anche prima della polemica per il coronavirus, l’amministrazione Trump aveva in passato tentato di tagliare i fondi all’Oms, ma il Congresso ha sempre ignorato la richiesta mantenendo da anni sui 400 milioni di dollari, o di più, i fondi stanziati per l’organismo sanitario. Ed il senatore democratico Robert Menendez nelle scorse settimana ha scritto una lettera a Pompeo affermando che “visto l’indispensabile ruolo dell’Oms, è imperativo che gli Stati Uniti aumentino i contributi” per la lotta al Covid-19.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!