in

Consumiamo troppo sale con il rischio di obesità e ipertensione

Il quantitativo massimo è di 5 grammi al giorno ma è quasi sempre raddoppiato

sale-sodio-ipertensionePer combattere ipertensione e obesità, bisogna ridurre il consumo di sale. Secondo gli esperti dovremmo assumerne non più di 5 grammi al giorno e invece la maggior parte delle persone arriva a raddoppiare la quantità ingerita.

Uno studio statunitense compiuto su 4.200 ragazzi, tra gli otto e i 18 anni, ha messo in evidenza i problemi causati dal cosidetto “sale nascosto”, quello contenuto nei cibi precotti e confezionati (circa il 54%) e nei cibi freschi (10%). Il restante, 36%, invece, viene aggiunto da noi durante i pasti.

Una riduzione del contenuto di sale – hanno riferito i ricercatori – comporta una minor assunzione del contenuto di sodio e la pressione massima e minima diminuirebbero. E’ lo stesso risultato che si avrebbe se il nostro peso corporeo scendesse di 10 chili”.

Anche il Ministero della Salute, nel 2009, aveva fatto un accordo con i produttori di pane per diminuire il contenuto di sale del 15%, entro il 2011. L’industria alimentare, nel rispetto degli accordi presi, si è indirizzata verso prodotti a basso contenuto di sodio, mantenendo così l’impegno preso per combattere ipertensione e obesità. 

 

Written by Emilio Lanese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Sanità più vicina al cittadino, successo degli Ambulatori Codici Bianchi

“Insieme” contro il cancro alla Mostra del Cinema di Venezia