Ricerca e università

Chiesi Farmaceutici e Università di Parma: un anno di collaborazione organica

A distanza di un anno dalla installazione del nuovo spettrometro di massa LTQ-Orbitrap presso il Centro Interdipartimentale Misure (CIM) dell´Università di Parma, Chiesi Farmaceutici S.p.A. e l´Ateneo celebrano il soddisfacente risultato di questa collaborazione. L´LTQ-Orbitrap risulta prezioso per identificare molecole organiche e trova numerose applicazioni nelle fasi di Ricerca e Sviluppo farmaceutico, contribuendo allo studio di nuovi principi attivi e dei loro metaboliti. Le sue caratteristiche lo rendono particolarmente adatto alla soluzione di complesse problematiche di interesse forense, alimentare e ambientale. Oltre ad essere largamente utilizzato dalla Ricerca & Sviluppo di Chiesi Farmaceutici, l´LTQ Orbitrap viene impiegato da numerosi ricercatori dei Dipartimenti dell´Università di Parma che afferiscono al CIM per effettuare i propri programmi di sperimentazione.

A circa un anno dall´instaurarsi della collaborazione, Chiesi e Università di Parma hanno organizzato un incontro per presentare i risultati ottenuti. Durante l´incontro, alcuni dei ricercatori che hanno utilizzato l´LTQ-Orbitrap hanno presentano i dati più rilevanti ottenuti grazie all´utilizzo della strumentazione. All´incontro hanno inoltre partecipato Gino Ferretti, Rettore dell´Università di Parma, e Paolo Chiesi, Direttore R&D di Chiesi Farmaceutici.

"Credo che la collaborazione tra accademia e impresa favorisca lo scambio delle esperienze e promuova l´aggregazione della "massa critica" di competenze necessaria a stimolare la capacità innovativa dei ricercatori – ha commentato Paolo Chiesi. Lo spettrometro di massa LTQ Orbitrap, utilizzato sia dai ricercatori della nostra impresa, sia da quelli dell´Università di Parma, è oggi accessibile all´intera comunità medico – scientifica del territorio e favorisce così le occasioni di confronto tra tutti i ricercatori che lo impiegano".

L´LTQ Orbitrap è uno spettrometro di massa ad alta risoluzione, in grado di misurare con particolare accuratezza la massa degli ioni. Esso separa gli ioni aventi la stessa carica e massa diversa, o, più in generale, aventi rapporto di massa su carica diverso, come sono, ad esempio, gli isotopi. Mediante l´abbinamento ad uno strumento per la cromatografia liquida ad alta pressione (HPLC) è in grado di operare a flussi convenzionali o micro e nano flussi. Le principali applicazioni riguardano la proteomica, la metabolomica e, in generale, tutti i casi in cui sia necessario produrre spettri di massa in alta risoluzione ed elevata sensibilità.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!