in

Cellule staminali del cervello: le ultime scoperte

 Il convegno organizzato dalla SIA oggi a Milano

155953908-a0f89aa2-5737-428c-8455-8c30fbbeca90Al centro dell’incontro organizzato da SIA la ricerca e innovazione nel campo  dell’applicazione delle cellule staminali, lo sviluppo della diagnostica e della terapia  delle differenti malattie che possono essere curate con trapianto di staminali con un  focus specifico sulla medicina rigenerativa del sistema nervoso centrale . Il Professor Gianvito Martino, Direttore della Divisione di Neuroscienze dell’ IRCCS  Ospedale San Raffaele di Milano, illustrerà alcuni dati della ricerca  sulla rigenerazione del sistema nervoso finanziata da SIA . Ictus: terza causa di morte dopo le malattie cardiovascolari e le neoplasie. Alzheimer: 600.000 pazienti  italiani soffrono di questa patologia. Parkinson: in Italia sono più di 230.000 le persone colpite, cifra  destinata a raddoppiare entro il 2030. Sclerosi multipla: si contano 68.000 ammalati e decine di migliaia di  nuovi casi registrati ogni anno.
Sono i numeri che riguardano alcune delle più gravi e invalidanti malattie neurologiche e sono ancora molte le  domande a cui la ricerca scientifica, con l’utilizzo delle cellule staminali, sta cercando di dare una risposta.

Cellule staminali, qual è la situazione reale e quali le speranze concrete per i malati? Quali cellule utilizzare e  dove prelevarle? E una volta trapiantate come funzionano?  Di tutto ciò si parlerà nel corso del convegno pubblico “Cellule staminali del cervello – Dove siamo e  dove andiamo?” organizzato da SIA per martedì 11 marzo (a partire dalle ore 12.30) a Milano presso la sede di Via Gonin, 36.

L’incontro, promosso da SIA nell’ambito delle iniziative di impegno sociale per la promozione e il  sostegno dei progetti di ricerca delle malattie socialmente rilevanti come ad esempio la sclerosi  multipla, l’Alzheimer e il Parkinson, sarà un’importante occasione di approfondimento sul tema delle  cellule staminali del cervello e sulla loro applicazione nello sviluppo di nuove e più efficaci terapie  per gravi patologie neurologiche tutt’ora incurabili.

Alla conferenza interverrà il professor Gianvito Martino, Direttore della Divisione di Neuroscienze dell’  IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano, che presenterà alcuni dati sull’incidenza delle malattie  neurodegenerative e i primi risultati della ricerca finanziata da SIA sulla “rigenerazione del sistema nervoso” nei casi di patologie neurologiche come, ad esempio, l’ictus e la sclerosi multipla.
 L’azienda, infatti, sostiene alcune borse di studio rivolte a giovani ricercatori impegnati a scoprire nuove e  più efficaci terapie negli ambiti della rigenerazione del sistema nervoso (IRCCS Ospedale San  Raffaele) e della prevenzione e cura dei tumori (Istituto Mario Negri).
 Prendendo spunto dai dati presentati durante il convegno, Luigi Ripamonti, Direttore di Corriere Salute,  e il professor Martino analizzeranno gli sviluppi della diagnostica e della terapia delle differenti  malattie neurodegenerative che possono essere curate con trapianto di staminali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

“FoggiaMusicaFestival”: ecco il laboratorio per diversamente abili

Disturbi respiratori nel sonno: diagnosi e terapie