';

Biosimilare, un’opportunità per ampliare l’accesso alle cure’. Il webinar per pazienti e caregiver

(Adnkronos) –

Sconosciuti ai più, i farmaci biosimilari sono una risorsa per la cura di patologie croniche e per la sostenibilità del Sistema sanitario: grazie a costi più contenuti, potrebbero anche allargare l’accesso alle cure per pazienti attualmente non trattati. Alle potenzialità di queste terapie – ignorate dall’88% degli italiani, secondo un recente sondaggio – è dedicato il webinar “Biosimilare, un’opportunità per ampliare l’accesso alle cure” trasmesso lunedì 29 novembre in diretta streaming sui canali web di AdnKronos e promosso da Sandoz.

Al webinar dedicato a questi temi poco noti, ma importanti per la salute di molti pazienti, partecipano: Ferdinando D’Amico, Gastroenterologo, Centro per le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali, IBD Unit; Antonella Celano, presidente APMARR, Associazione delle persone con malattie reumatologiche e rare; Claudio Jommi, Professor of Practice in Health Policy presso la SDA Bocconi e Paolo Fedeli, Country Medical Director Sandoz.

I biosimilari – farmaci simili, ma non uguali a uno biologico già approvato di cui è scaduto il brevetto – sono destinati a pazienti che hanno patologie croniche autoimmuni: malattie reumatiche, diabete, psoriasi o patologie infiammatorie dell’intestino. Serve però maggiore informazione sull’argomento, come emerge dal sondaggio “I farmaci biologici e biosimilari” di Emg Different, pubblicato in questi giorni. A questa esigenza inizia a rispondere l’evento che si può seguire in diretta streaming lunedì 29 novembre dalle 17.30 alle 18.30 sui canali web di AdnKronos: Adnkronos.com e nella pagina del profilo Facebook di AdnKronos.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

close
error: Content is protected !!