Benessere e alimentazione Top news

Beta-carotene, dove trovarlo e cosa fa

Il beta-carotene, precursore della vitamina A, è un pigmento color arancio che si trova in molta frutta e verdura. Risulta essere una sostanza che protegge la pelle dalle scottature ed anche un ottimo antiossidante, poiché gli alimenti ricchi di beta-carotene sono utili per combattere i radicali liberi e di conseguenza riducono l’invecchiamento cellulare. E’ contenuto in grandi quantità nelle carote, da cui prende il nome, ma si trova anche in tutti gli alimenti che possiedono una polpa color giallo-arancio, tra cui: meloni, mango, albicocche e pesche, zucca, peperoni gialli e patate dolci. D’altronde, si può trovare anche in alimenti meno sospettabili come alghe, funghi, olii e verdure a foglia verde.

 

Il beta-carotene svolge molte diverse funzioni fondamentali. Si tratta di un grande antiossidante, combatte quindi i radicali liberi che provocano l’invecchiamento delle cellule e malattie degenerative. Rinforza il sistema immunitario e protegge da malattie in generale grazie alla sua proprietà di aumentare i linfociti nel sangue. Può ridurre il rischio di scottature solari e migliora anche la salute della pelle e la sua fotosensibilità. Quando viene convertito in acido retinoico, è anche capace di proteggere la vista e risulta essere uno dei responsabili di un corretto sviluppo delle ossa.

 

Inoltre, sono stati svolti numerosi studi allo scopo di dimostrare la capacità del beta-carotene di avere effetti positivi su problemi come cancro al seno, carcinoma e malattie cardiovascolari. Studi di questo tipo sono ancora in atto e fino a questo momento non c’è la certezza che il beta-carotene posa offrire davvero questo genere di benefici. Ad ogni modo nei prossimi anni si avranno maggiori certezze.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!