Questo sito contribuisce
alla audience di
Medicina e chirurgia

Attenzione alla conservazione dei medicinali: ecco alcuni consigli

La corretta conservazione dei farmaci, come è noto, è necessaria per mantenere inalterata l’efficacia dei principi attivi in essi contenuti e, quindi, il loro potere terapeutico. Attenersi alle indicazioni riportate nel foglietto illustrativo contenuto nella confezione del farmaco è essenziale per la sicurezza del paziente che lo consuma, tanto più durante la stagione estiva quando le alte temperature e l’esposizione solare possono davvero comprometterne la validità.

Per capire come conservare correttamente i medicinali ci viene in aiuto l’Unità operativa Farmaceutica  dell’Asl 11.

 Innanzitutto, come consiglia anche l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa),  occorre leggere attentamente le avvertenze indicate sulla confezione e nel foglietto illustrativo del farmaco.

 Le indicazioni che  possono essere riportate sono

  • Non conservare al di sopra di 30°C
  • Non conservare al di sopra di 25°C
  • Conservare tra 2° e 8° C (in frigorifero)
  • Non congelare né mettere in frigorifero
  • Sotto zero – conservare nel freezer

 

La corretta conservazione dei farmaci, come è noto, è necessaria per mantenere inalterata l’efficacia dei principi attivi in essi contenuti e, quindi, il loro potere terapeutico. Attenersi alle indicazioni riportate nel foglietto illustrativo contenuto nella confezione del farmaco è essenziale per la sicurezza del paziente che lo consuma, tanto più durante la stagione estiva quando le alte temperature e l’esposizione solare possono davvero comprometterne la validità.

Per capire come conservare correttamente i medicinali ci viene in aiuto l’Unità operativa Farmaceutica  dell’Asl 11.

 Innanzitutto, come consiglia anche l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa),  occorre leggere attentamente le avvertenze indicate sulla confezione e nel foglietto illustrativo del farmaco.

 Le indicazioni che  possono essere riportate sono

  • Non conservare al di sopra di 30°C
  • Non conservare al di sopra di 25°C
  • Conservare tra 2° e 8° C (in frigorifero)
  • Non congelare né mettere in frigorifero
  • Sotto zero – conservare nel freezer

Nel caso in cui  non venga riportata nessuna delle espressioni indicate, è comunque consigliabile conservare il medicinale in un luogo fresco e asciutto, ad una  temperatura non superiore ai  25 °C.

Per i farmaci per i quali è prevista la conservazione in frigorifero (tra i 2 e gli 8 °C),  in caso di viaggi o brevi periodi fuori casa, è necessario il trasporto e la conservazione negli appositi  contenitori termici.

 E’ noto che agenti atmosferici come l’eccessiva luce e gli sbalzi di temperatura possono determinare alterazione chimica delle molecole e pertanto non garantire l’efficacia del farmaco stesso.

Nello specifico la calura estiva e la maggiore intensità dei raggi ultravioletti possono incidere sull’integrità e l’efficacia dei prodotti che si assumono, con rischi diretti e indiretti sulla salute. Un accorgimento da tenere sempre presente è, pertanto, quello di evitare l’esposizione diretta a fonti di calore o l’irradiazione solare diretta.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

error: Content is protected !!
/* ]]> */