Questo sito contribuisce
alla audience di
Terza età

Assistere meglio gli anziani a casa

Tredici infermieri e otto operatori socio sanitari impegnati nei servizi di assistenza domiciliare concluderanno venerdi prossimo (19 aprile) all’Ospedale di Pescia il percorso formativo dedicato a migliorare l’assistenza domiciliare agli anziani con problemi cognitivi e per questo più esposti di altri pazienti alle problematiche relative alle cadute ed alla disfagia (difficoltà nella deglutizione). La prima parte del corso si è svolta all’Ospedale di Pistoia.

Il progetto formativo è stato promosso e realizzato dal gruppo professionale degli infermieri (direzione scientifica dottoressa Monica Marini, animatore di formazione Nicoletta Franchi con la collaborazione di Gabriella Antonini e Paola Ferretti) che afferiscono alla unità operativa di geriatria.

L’ospedalizzazione del paziente anziano con disturbi cognitivi è un evento stressante e traumatico, per questo tutti i nuovi modelli assistenziali sono improntati al mantenimento a casa delle persone con disabilità e disturbi comportamentali, fin quando possibile. I professionisti infermieri che si occupano quotidianamente di questi pazienti attraverso il corso miglioreranno le proprie competenze che saranno trasferite anche ai familiari per la corretta gestione a domicilio della persona assistita, soprattutto per quanto riguarda la strutturazione di un ambiente idoneo e sicuro e la gestione dei disturbi nutrizionali.  

Sempre di più l’azienda sanitaria investe nella crescita professionale e nello sviluppo di nuovi approcci assistenziali e competenze, nel caso specifico avremo gli infermieri e gli operatori socio sanitari che operano sul territorio più preparati a gestire i percorsi assistenziali domiciliari.

 

 

 

Aggiungi un commento

Clicca qui per aggiungere un commento

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

error: Content is protected !!
/* ]]> */