Sanità

Apre l´UTAP di Ariano Polesine e di Corbola

Dopo l´attivazione della prima Utap (unità territoriale di assistenza primaria) a Taglio di Po nel giugno del 2008, l´Azienda Ulss 19 apre la seconda Utap di Ariano nel Polesine e di Corbola con l´associazione di cinque medici di medicina generale (medici di famiglia) convenzionati con l´Azienda Ulss che sono: Antonio Camisotti, Riccardo Zanella, Marco Tagliati, Maria Cristina Maddalena e Rossano Beltrame.
L´Utap di Ariano Polesine e di Corbola avrà le seguenti sedi ambulatoriali
– Comune di Ariano nel Polesine:
• ambulatorio di Ariano – sede centrale – via Verdi n.4 con gli ambulatori del dottor Camisotti e del dottor Zanella
• ambulatorio di Rivà via Romea n.37/D dottor Tagliati
• ambulatorio di Piano via Romea n.451 dottor Tagliati
– Comune di Corbola:
• ambulatorio via Nenni n.136 dott.ssa Maddalena
• ambulatorio via Romea n.334 dottor Beltrame
Ogni medico mantiene il proprio orario di apertura dell´ambulatorio ma è rintracciabile, nelle altre ore, mediante la segreteria centralizzata posta nella sede principale di Ariano Polesine aperta 12 ore il giorno: dalle ore 8 alle 20 dal lunedì al venerdì, il sabato dalle ore 8 alle 10. Questa segreteria, con numero telefonico 0426 71166, permette di prenotare la visita ambulatoriale col proprio medico, accoglie le richieste di ricette dei farmaci continuativi e di visite domiciliari, smista le chiamate telefoniche degli utenti e fornisce informazioni.
In pratica, ogni medico di famiglia facente parte dell´Utap riceve i propri assistiti, su appuntamento o con accesso libero, e si impegna, in caso di assenza di un collega, di dare assistenza anche ai pazienti degli altri medici del gruppo. Negli ambulatori dell´Utap sono effettuate visite ambulatoriali, ripetizione ricette farmaci, impegnative per visite ed esami ematologici e strumentali, medicazioni ferite, vaccinazioni. Gli interventi di urgenza, quali ad esempio la sutura di una piccola ferita o la valutazione di un sintomo grave, saranno eseguiti immediatamente, così come le richieste di visita ambulatoriale per malattia acuta avranno la precedenza sulle altre prestazioni.
L´obiettivo dell´Utap è, quindi, garantire 12 ore giornaliere di assistenza di base offrendo una fascia di disponibilità più ampia all´utenza e la possibilità di intervenire su situazioni particolari che non hanno bisogno di essere esaminate al pronto soccorso ospedaliero ma solamente di una valutazione in tempi accettabili da parte di un medico.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!