Questo sito contribuisce
alla audience di
Ricerca e università Sanità

Alimentazione: le tossine prodotte dalla cottura dei cibi responsabili della cellulite

Agendo sulla pelle e sul collagene, provocano danni ai tessuti connettivi

Secondo quanto è emerso dal trentaquattresimo congresso nazionale della Società Italiana di medicina estetica, un ruolo importante nella formazione dell’adipe è da attribuire ai cosiddetti Ages, ( Advanced Glycation End Products). L’inestetismo più odiato dalle donne sembrerebbe causato anche dalla presenza di particolari tossine generate durante la cottura di alimenti. Queste agendo sulle cellule della pelle e sul collagene, provocano danni ai tessuti connettivi.

Analizzando i cibi si è potuto constatare che quelli maggiormente responsabili sono: la pasta, la crosta del pane bianco, la carne cotta arrosto, il  latte Uht, fresco bollito, i dolci cotti al forno, le bevande light e i dolcificanti, solo per citarne alcuni.

Si tratta di composti molecolari aggressivi – hanno detto i ricercatori – che agiscono sui recettori delle membrane cellulari dei fibroblasti, le cellule della pelle, sul collagene e sugli adipociti alterando il tessuto connettivo, il sistema venoso, arterioso e linfatico”.

Essendo i prodotti finali dei processi di glicazione, (dovuti all’unione del glucosio con il collagene) rendono i tessuti rigidi e fragili.

Poiché non è possibile eliminare del tutto l’assunzione di Ages, è necessario ridurlo limitando il consumo di bevande zuccherate e cibi industriali e privilegiando alimenti crudi o cotti al vapore.

Aggiungi un commento

Clicca qui per aggiungere un commento

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

error: Content is protected !!
/* ]]> */