in

Alimentazione a tavola: i segreti della noce

Alcuni studi hanno dimostrato che combattono l’obesità

sedentarietaNoci! Mangiate da sole, nell’impasto del pane, nei condimenti e nelle salse: a voi la scelta. Hanno sempre avuto la fama di far ingrassare, ma recenti studi di ricercatori californiani hanno rivelato che invece combattono l’obesità.

Nocciole, mandorle, pistacchi e pinoli contribuiscono a migliorare il profilo lipidico con il loro contenuto di acidi grassi polinsaturi, sali minerali, vitamine, polifenoli e fitosteroli, ma la Juglans regia, conosciuta semplicemente come “noce”, ha in più una speciale proprietà protettiva contro il cancro.

Il segreto del prezioso seme pare sia nell’elevato contenuto di acido linolenico o nella pellicina che ne ricopre i gherigli. Gli esperti sostengono che  per beneficiare dell’effetto antiobesità bisognerebbe assumerne da 4 a 12 grammi al giorno, meglio ancora se in associazione con la dieta mediterranea e al consumo di olio di oliva, ma una quantità doppia o tripla è necessaria per l’effetto anticancro. Una noce media sgusciata pesa 4-5 grammi ciò significa che tre noci al giorno sarebbero sufficienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Addio protesi: per le ricostruzioni mammarie si sceglie il grasso autologo

Sport e doping, master all’Università di Udine