Eventi

Al Santa Maria Nuova per prevenire l’Ictus: informazioni e regole per salvare la vita

È ancora una iniziativa dedicata alla prevenzione quella che A.L.I.C.E., l’Associazione Lotta all’Ictus Cerebrale, organizzerà, in collaborazione con la Struttura di Neurologia dell’Arcispedale Santa Maria Nuova, diretta dalla dott.ssa Norina Marcello, nella giornata di Domenica 27 Novembre a Reggio Emilia.L’obiettivo è sensibilizzare la popolazione sulla importanza della diagnosi precoce delle patologie cerebro-vascolari e divulgare informazioni utili al riconoscimento di segni e sintomi premonitori.Presso i Poliambulatori dell’Arcispedale, che saranno aperti al pubblico dalle ore 8.30 alle ore 12.30, sarà possibile effettuare controlli gratuiti della pressione arteriosa, della glicemia e del colesterolo. Visite specialistiche quali doppler TSA, visita cardiologica, diabetologica e dietologica saranno offerte, inoltre, a coloro il cui calcolo del c.d. rischio vascolare si presenti elevato.L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha recentemente ribadito l’impatto significativo che le patologie cerebro-vascolari sono destinate ad avere nei prossimi anni, da qui l’importanza di operare campagne di prevenzione in tutti i continenti.L’ictus, ricordano gli specialisti non è una malattia esclusivamente legata all’età avanzata: circa 10.000 casi ogni anno, infatti, riguardano soggetti con età inferiore ai 54 anni. Negli anziani over 85 anni l’incidenza è compresa tra il il 20% ed il 35%.In Italia, secondo le statistiche, l’ictus è responsabile ogni anno del 10-12% dei decessi e rappresenta la prima causa di invalidità e la seconda causa nella demenza, con perdita di autosufficienza. Sono oltre 200.000 i nuovi casi di ictus ogni anno, a livello nazionale, e 930.000 persone ne portano le conseguenze. Nella nostra provincia i ricoveri per eventi ischemici cerebrali nel 2010 sono stati circa 3.000 (ictus ischemico ed emorragico), pari al  5,68%. del totale dei dimessi dalle strutture pubbliche, dato che si rifltette anche a livello regionale.Molto può essere fatto attraverso una adeguata informazione e semplici regole di prevenzione, questo il messaggio della VII^ Giornata Mondiale promossa dalla World Stroke Organization (WSO), dello scorso 29 Ottobre, nell’ambito della quale rientra l’iniziativa prevista domenica 27/11 a Reggio Emilia, resa possibile grazie alla partecipazione di un numero elevato di medici, infermieri e volontari.Prevenire, più che mai in questa patologia, significa curare ed evitare disabilità future.A.L.I.CE. si occupa di questo con impegno a favore dei pazienti durante tutte le fasi del percorso: prevenzione, cura, riabilitazione ed assistenza.

 

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!