Sanità

Al Barbieri il nuovo polo geriatrico riabilitativo dell’Ospedale di Parma

Un vero e proprio polo geriatrico – riabilitativo: è questo il nuovo volto del Barbieri. Terminati i lavori di riqualificazione funzionale e di ristrutturazione interna, il padiglione prende forma ed è pronto a ospitare i reparti di Medicina riabilitativa, al piano rialzato, di Geriatria e Clinica geriatrica al primo piano della struttura.

Le tre unità operative vanno ad aggiungersi alla Lungodegenza critica già collocata al secondo piano e alla Lungodegenza a gestione infermieristica, presente da alcuni mesi al terzo piano. Il costo complessivo dell´intervento, compresi i lavori di ristrutturazione, le attrezzature sanitarie, gli arredi e la rete informatica è di 11.500.000 euro.

I nuovi ambienti, tutti dotati di aria condizionata, luminosi e con elevato standard alberghiero, prevedono in prevalenza stanze di degenza a due posti letto e bagno in camera. Gli ambienti comuni, i servizi e gli spazi per le attività diurne si qualificano per una particolare attenzione nella scelta dei materiali usati e nelle soluzioni adottate, tese tutte a rendere gli ambienti confortevoli e adeguati all´utilizzo specifico di pazienti anziani e fragili. Anche i percorsi multiprofessionali, quali le dimissioni "critiche" o "difficili", troveranno nella nuova collocazione un più agevole sviluppo.

Con questo intervento l´ospedale di Parma si struttura maggiormente per aree omogenee, favorendo i rapporti tra i professionisti coinvolti nei percorsi assistenziali e l´integrazione multidisciplinare.

Il beneficio a favore di pazienti e operatori è una più efficiente organizzazione del lavoro e un utilizzo razionale di spazi e strumenti, con maggiore flessibilità nella risposta dell´assistenza infermieristica, oltre a maggiore sicurezza.

Per i pazienti sono previsti percorsi multiprofessionali: fondamentale è l´integrazione con il territorio che coinvolge i medici di Medicina generale e le strutture assistenziali, così come previsto nel progetto del Piano Attuativo Locale 2009 – 2011. La riorganizzazione della struttura inoltre permetterà di individuare ambienti di degenza per la gestione multidisciplinare dei pazienti con stroke ischemico e aree di cura specifiche a gestione infermieristica in cui favorire la presa in carico da parte dei medici di famiglia e dell´assistenza domiciliare integrata.

Il primo reparto a lasciare il Cattani venerdì 28 ottobre sarà la Geriatria (32 posti letto), a seguire, lunedì 31, la Medicina riabilitativa (24 posti letto) e, infine, mercoledì 2 novembre la Clinica geriatrica (31 posti letto). I reparti trasferiranno degenze e palestre, con tutta l´attività di carattere ordinario. Al padiglione Barbieri la Medicina riabilitativa sarà collocata al piano rialzato; Geriatria e Clinica geriatrica andranno invece al primo piano. Il numero complessivo dei letti del dipartimento è di 195 unità.

La riqualificazione del Barbieri, iniziata il 15 febbraio 2010, si completerà definitivamente, con il trasferimento degli ambulatori e del Day hospital, al momento al padiglione Cattani, previsto nella primavera prossimo.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!