Questo sito contribuisce
alla audience di
Adnkronos Salute e Benessere

8 marzo: presidio a ministero Salute per consultori e contro obiezione medici

Roma, 8 mar. (AdnKronos Salute) – Manifestazione delle donne al ministero della Salute organizzata dall’Associazione ‘Non una di meno’ per l’8 marzo a favore dei consultori, contro l’obiezione di coscienza e per una sanità attenta alle donne. Il presidio è in corso in lungotevere Ripa ed è stato organizzato in occasione dello sciopero indetto per i diritti delle donne a livello internazionale dal movimento.

Una delegazione delle manifestanti è stata ricevuta al ministero della Salute per illustrare le proprie rivendicazioni. In particolare: la richiesta di tenere fuori gli obiettori e le associazioni provita dai servizi socio sanitari pubblici, i quali devono garantire libera scelta delle donne. Si chiede poi la diffusione di servizi socio sanitari sul territorio: consultori e spazi specifici per l’età evolutiva, case del parto, misure di contrasto alla violenza ostetrica, centri antiviolenza e case rifugio, spazi accoglienti per tutte le fragilità e le dipendenze.

Le donne chiedono inoltre che l’accesso ai servizi socio-sanitari sia aperto anche alle persone migranti indipendentemente dai documenti. Infine chiedono una sanità pubblica gratuita, laica e di qualità, ma anche condizioni di lavoro accettabili e dignitose per le operatrici e gli operatori. “No alle convenzioni con la sanità privata, basta esternalizzazioni, precariato, partite Iva, strutture sotto organico e gare al ribasso”, dicono le donne.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

error: Content is protected !!
/* ]]> */