in

6 marzo: Prova Aperta Filarmonica Scala per Fondazione San Raffaele‏

Pubblicità

Cattura.PNG_1998È la Fondazione Centro San Raffaele – ente non profit che supporta la ricerca dell’IRCCS Ospedale San Raffaele per aiutare lo sviluppo della scienza a servizio della medicina – l’organizzazione beneficiaria della Prova Aperta di domenica 6 marzo alle ore 19.30 con la Filarmonica della Scala diretta da Daniele Gatti.

L’appuntamento, reso possibile grazie alla disponibilità dei professori d’orchestra, dei direttori e solisti ospiti della Filarmonica, è realizzato in collaborazione con il Main Partner UniCredit e il supporto di UniCredit Foundation.

Il ricavato della serata contribuirà a sostenere un progetto di ricerca in medicina rigenerativa condotto dalla Divisione di Neuroscienze dell’Istituto per sviluppare nuove potenziali terapie nel campo della sclerosi multipla, dell’ictus cerebrale e dei traumi del midollo spinale.

A introdurre la Prova sarà il critico musicale Gian Mario Benzing che spiegherà al pubblico il programma notturno e intimista che comprende Verklärte Nacht op.4 di Schönberg, Tod und Verklärung op.24 di Richard Strauss e Vorspiel und Isoldes Liebestod di Wagner.

Dopo il successo delle serate dedicate al sostegno dei progetti di ricerca scientifica condotti da Fondazione IEO-CCM, Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Besta e Fondazione Centro San Raffaele, questa settima edizione del ciclo di Prove Aperte – con cui la Filarmonica della Scala supporta le organizzazioni non profit che operano sul territorio milanese – si chiuderà domenica 10 aprile con la Prova diretta da Fabio Luisi a favore della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori introdotta da Carlo Boccadoro.

Il programma completo è disponibile su filarmonica.it/proveaperte/

#ProveAperte

La stagione è resa possibile dalla collaborazione con il Teatro alla Scala e i media partner Corriere della Sera-ViviMilano e Radio Popolare.

Per questa serata Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta può contare sul sostegno di BioRep e SAPIO Life.

Informazioni e prevendita telefonica allo 02 465.467.467 (da lunedì a venerdì – ore 10/13 e 14/17).

Biglietti da 5 a 35 euro – esclusi i diritti di prevendita.

Altre prevendite: geticket.it e vivaticket.it

La Fondazione Centro San Raffaele nasce nel 2012 per sostenere la ricerca dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, con l’obiettivo di favorire il progresso della conoscenza delle malattie umane, identificare nuove terapie e creare l’ambiente più favorevole alla crescita di giovani scienziati e medici.

La Fondazione sostiene l’Ospedale mediante la partecipazione a bandi di ricerca nazionali e internazionali per l’ottenimento di finanziamenti, l’erogazione di borse di studio e l’attività di fundraising verso individui e aziende.

Le linee di ricerca su cui si concentrano maggiormente la Fondazione e l’Ospedale riguardano l’ambito delle malattie cardiovascolari, del diabete, delle malattie neurodegenerative, delle malattie genetiche, dei tumori e delle malattie infettive.

In oltre 40 anni, l’IRCCS Ospedale San Raffaele ha raggiunto successi straordinari, tangibili e oggi già applicati in medicina. Fulcro delle attività della Fondazione e dell’Ospedale è infatti la ricerca traslazionale, che consente di trasferire direttamente al letto del paziente i risultati scientifici ottenuti in laboratorio, con l’obiettivo di fornire rapidamente a ciascun malato il trattamento più efficace e innovativo.

La Medicina Molecolare è l’elemento caratterizzante del San Raffaele che ha scelto di focalizzare la propria ricerca sulla comprensione dei processi molecolari alla base delle malattie e sulle possibili applicazioni mediche.

www.fondazionesanraffaele.it

Daniele Gatti, direttore

Chief Conductor della Royal Concertgebouw Orchestra dal 2016 – incarico assunto al termine del mandato di Direttore Musicale dell’Orchestre National de France – Daniele Gatti ha ricoperto ruoli di prestigio presso importanti enti sia sinfonici che operistici e ha stabilito un durevole e proficuo rapporto artistico con le più prestigiose orchestre internazionali, fra le quali Berliner Philharmoniker, Wiener Philharmoniker, Bayerischer Rundfunk e Staatskapelle Dresden.

Fra gli impegni previsti nel 2016 ricordiamo l’integrale delle sinfonie di Schumann con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia all’Auditorium Parco della Musica di Roma e l’integrale delle sinfonie di Beethoven con la Mahler Chamber Orchestra al Lingotto di Torino.

Agli impegni in ambito sinfonico affianca un’intensa attività in campo operistico, fra cui segnaliamo i debutti di Pelléas et Mélisande al Maggio Musicale Fiorentino nel 2015 e Tristan und Isolde al Théâtre des Champs-Élysées previsto per maggio 2016.

Alla Scala, oltre ad inaugurare la stagione 2013 con La Traviata, ha diretto Falstaff lo scorso ottobre e ritornerà nel 2017 con Die Meistersinger von Nürnberg, due produzioni di cui ha curato il debutto rispettivamente alla Royal Opera House Covent Garden nel 2011 e al Festival di Salisburgo 2013.

Daniele Gatti è artista esclusivo Sony Classical. Segnaliamo le incisioni con l’Orchestre National de France dedicate a Debussy e Stravinskij ed il DVD di Parsifal alla Metropolitan Opera di New York.

Diplomato in composizione e direzione d’orchestra al Conservatorio di Milano, debutta nel 2005 sul podio della Filarmonica della Scala, che oggi dirige regolarmente e con la quale ha firmato in questi anni una serie di serate memorabili, fra cui il concerto dello scorso aprile con il raro Orpheus di Liszt.

What do you think?

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Settimana bianca o settimana nera? Assosalute spiega come evitare incidenti sugli sci

Tumore al seno: PharmaMar avvia una sperimentazione di fase II del farmaco antitumorale PM184