Medicina e chirurgia

45509 è il numero di SMS solidale per sostenere “Pronto Alzheimer” fino al 10 febbraio 2013

La Federazione Alzheimer Italia avvia in questo periodo una campagna solidale per sostenere “Pronto Alzheimer”, il primo telefono Alzheimer in Italia e primo servizio di aiuto concreto ai familiari dei malati.Fino al 10 febbraio 2013 si possono donare 2 euro inviando un SMS al numero 45509 da tutti i cellulari personali oppure donare 2 o 5 euro chiamando da rete fissa*.Sono oltre 600mila i malati di Alzheimer in Italia e altrettante le famiglie coinvolte in una dolorosa, pesante, quotidiana e costosa assistenza. A causa della progressiva degenerazione delle cellule cerebrali il malato perde non solo la memoria ma anche la capacità di esprimersi, di riconoscere i propri cari e la casa dove ha sempre vissuto, di avere cura di sé, di mangiare, di distinguere il giorno dalla notte.L’Alzheimer è ancora oggi una malattia inguaribile ma molto si può fare per aiutare il malato e la sua famiglia che ha innanzitutto bisogno di informazioni e di sostegno.

Proprio per rispondere ai dubbi e alle domande dei familiari nasce 20 anni fa il servizio “Pronto Alzheimer”, che rappresenta il 30% delle attività della Federazione Alzheimer Italia. Da allora è diventato il punto di riferimento nazionale sia per i familiari dei malati sia per le figure professionali che a vario titolo si occupano della malattia: fornisce informazioni di vario genere, supporto e aiuto psicologico, consulenze in materia legale, previdenziale, psicologica e sociale, indirizza verso i servizi territoriali più adeguati.

La linea telefonica (02-809767) è attiva dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 (negli altri orari e durante il fine settimana risponde una segreteria telefonica) ed è gestita da una struttura dedicata composta da 2 persone affiancate da volontari.

“Pronto Alzheimer” dal 1993 ha risposto a oltre 124.500 richieste di aiuto.

In particolare, nel corso del 2012, i contatti da tutta Italia sono stati 5127 di cui 3176 provenienti da familiari di malati che hanno fatto più di una richiesta. In particolare le richieste sono state: 1657 sulla malattia e la gestione del malato, la ricerca, i centri di diagnosi e i servizi del territorio, problemi legali e fiscali; 506 di documentazione illustrativa e libri; 172 di supporto psicologico; 152 di appuntamenti per visite di consulenza legale, psicologica e sociale e sono state fornite 178 consulenze legali, 195 psicologiche e 104 sociali.

Nella pagina seguente uno schema sintetizza tutti i dati riferiti al servizio “Pronto Alzheimer” sul territorio nazionale.

 

www.alzheimer.it

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!