Questo sito contribuisce
alla audience di
Adnkronos Salute e Benessere

Sanità: Fnomceo, restituiamo assegno da 500 mln per straordinari non pagati

Roma, 20 dic. (AdnKronos Salute) – Una provocazione “contro il disagio degli operatori del Ssn”, nelle ore calde della manovra, arriva dalla Fnomceo (la Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri) che “restituirà al Governo un assegno da 500 milioni per 15 mln di ore di straordinari non pagati ogni anno ai medici ospedalieri. Allo stesso tempo abbiamo una cambiale di 1 miliardo di euro, tanto vale il blocco del turnover imposto dalle aziende”. La firma sull’assegno e anche sulla cambiale è di Filippo Anelli, presidente della Fnomceo, che oggi a Roma ha presentato gli Stati generali della professione medica che si svolgeranno il prossimo anno.

Dalla Fnomceo arrivano poi critiche anche al progetto autonomista portato avanti da Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna e la cui norma predisposta dal ministro per gli Affari regionali, Erika Stefani, dovrebbe approdare domani in Cdm. “Il regionalismo – ha affermato Anelli – non può essere quello immaginato da Zaia, Bonaccini e Fontana. Il Ssn è uno solo e unico e vanno poste oggi le questioni sulle disuguaglianze. Non è possibile che ci siano zone del Paese dove l’aspettativa di vita sia di 4-5 anni inferiori ad altre – ha ribadito Anelli – L’invito al Governo è di non smantellare un patrimonio come quello del Ssn, che ha un valore enorme ed è un modello solidaristico. Smantellarlo è follia”.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Gruppo Salatto
error: Content is protected !!
/* ]]> */