Questo sito contribuisce
alla audience di
Eventi

Sabato 25 maggio in Piazza Napoleone a Lucca l’AFA DAY 2013

Muoversi per contrastare gli effetti negativi della sedentarietà, prevenire la disabilità, impedire l’aggravarsi delle malattie. Fa bene a tutte le età, ma ancora di più se si è anziani e affetti da patologie croniche. Per questo la Regione Toscana promuove ormai da molti anni l’AFA, Attività Fisica Adattata, rivolta agli anziani, ma frequentata in realtà dai 55 anni in su. 

Si tratta di un programma di esercizio fisico, non sanitario, svolto in gruppo e indicato per cittadini con disabilità correlate a sindromi algiche da ipomobilità o a sindromi croniche stabilizzate. L’Attività Fisica Adattata rientra nella programmazione regionale rivolta alla promozione e adozione di corretti stili di vita che ha portato alla realizzazione in tutte le aziende ASL di specifici corsi. Il giorno dedicato alla promozione di questa attività, denominato AFA DAY, si celebra in questo periodo nelle Aziende sanitarie di tutta la Regione.

Quest’anno a Lucca l’AFA DAY  si svolgerà sabato 25 maggio a partire dalle ore 16 in Piazza Napoleone.

Daranno vita alla manifestazione tutte le persone che partecipano ai corsi AFA, accompagnati dagli istruttori delle palestre e associazioni sportive di tutto il territorio dell’Azienda USL 2.

Alle ore 16  è programmato il ritrovo di tutti i partecipanti nel centro di Lucca. Sono quindi previste nella Piazza alcune brevi dimostrazioni di Attività Fisica Adattata. Seguirà il saluto delle autorità presenti e una testimonianza di Sara Morganti, atleta paralimpica quarta classificata nel freestyle (equitazione) a Londra 2012. E’ prevista anche la partecipazione dei gruppi di cammino presenti sul territorio dell’Azienda USL 2. A questa edizione dell’iniziativa hanno collaborato “Fonte Ilaria” e “Olio Rocchi”.

Nel corso della giornata – come avviene in molte manifestazioni pubbliche organizzate dall’Azienda USL 2 – avrà luogo, per i cittadini che lo vorranno, l’attivazione delle carte sanitarie elettroniche (CSE).

 

La cittadinanza è invitata a partecipare a questa giornata organizzata dall’Azienda USL 2, insieme a vari enti ed associazioni del territorio, per porre l’accento  sull’importanza di un’attività fisica regolare. I programmi AFA, in particolare, vogliono fornire un’opportunità di esercizio sicuro ed efficace per contrastare la sedentarietà per tutta la popolazione, ma sono disegnati appositamente per partecipanti con specifici problemi di salute e sono volti a prevenire la disabilità o a impedire che si aggravi. In molte malattie croniche, la disabilità è aggravata dalla sedentarietà: un circolo vizioso che può essere corretto con adeguati programmi di attività fisica.

I programmi AFA sono erogati da enti profit e no-profit in palestre e piscine. Gli istruttori sono laureati in scienze motorie (o titoli di studio equivalenti) o fisioterapia. Ai partecipanti vengono chieste una quota annuale per l’iscrizione e l’assicurazione, un contributo di 2 euro a seduta per gli esercizi in palestra e di 2.50 euro per quelli in piscina. Gli esercizi vengono svolti in gruppo: i gruppi sono di circa 15-20 partecipanti per 2 o 3 sedute alla settimana nel corso delle quali vengono svolti esercizi per artrosi, osteoporosi o dolori da immobilità. I gruppi sono più piccoli e gli esercizi appositamente studiati anche per persone con malattie croniche come  Parkinson o Ictus. Tutti gli esercizi sono finalizzati alla modificazione dello stile di vita e alla prevenzione secondaria e terziaria della disabilità.

Anche a seguito di studi internazionali è stato verificato che l’AFA è sicura anche per soggetti molto anziani e fragili; migliora il mal di schiena e altre condizioni dolorose dovute alla scarsa attività motoria; migliora il movimento e il cammino; riduce l’isolamento sociale; migliora l’umore dei partecipanti.

                                                        

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Gruppo Salatto
error: Content is protected !!
/* ]]> */