Home / Benessere e alimentazione / Nutrizione e attività sportiva: la strada per prevenire i tumori

Nutrizione e attività sportiva: la strada per prevenire i tumori

La salute di ogni individuo è legata allo stile di vita. Sport, dieta sana, tenere il peso sotto controllo sono buone abitudini che contribuiscono nella prevenzione di alcuni tipi di cancro come quello al seno, all’esofago, al fegato, al colon retto1. Strategie di screening come controlli periodici, sono utili nella rilevazione di eventuali anomalie. In questo senso è importante non sottovalutare ad esempio i sintomi tumore alle ovaie. Questo cancro, infatti, è definito “silente” poiché i suoi sintomi non sono evidenti fin da subito.

L’influenza della dieta sulla salute e nella prevenzione di varie malattie oncologiche è sempre più oggetto di studi. Si è calcolato che il 30% dei casi di tumore in Occidente dipende dalla dieta. L’attenzione a cosa si mangia si pone quindi al secondo posto, subito dopo il non fumare, tra i maggiori fattori di prevenzione1.

L’assunzione di alcune sostanze può favorire lo sviluppo di tumori. Tra queste abbiamo i nitriti e nitrati, che sono impiegati per conservare gli insaccati, le alfatossine, originate da muffe del cibo, proteine e grassi animali consumati esageratamente2. Una dieta salutare prevede che si assumano frutta e verdura, pasta e pane, cereali e legumi, soia, alghe e spezie come curry e zenzero. Le fibre sono un ottimo alleato per la salute e per prevenire il cancro al seno e allo stomaco e chi assume molte fibre, ha un rischio minore di sviluppare questi tumori2,3. Un alto livello di estrogeni è connesso a un maggior rischio di cancro alla mammella, e le fibre sono in grado di regolarne la produzione.

Il mantenimento del peso-forma è agevolato da un’alimentazione sana e influisce sulla prevenzione dei tumori. Inoltre, l’indice di massa corporea (peso in kg diviso per il quadrato dell’altezza in metri) dovrebbe essere compreso tra 18,5 e 251.

L’eventualità di sviluppare un tumore mammario è del 12% in meno per quelle donne che fanno sport regolarmente e hanno un peso forma ideale4. Per combattere la sedentarietà sarebbe bene iniziare con un’attività fisica giornaliera di almeno 30 minuti e in seguito aumentare fino a 60 minuti5.

È fondamentale sottoporsi anche a test di screening per individuare alterazioni legate a certi tipi di cancro, come il test BRCA. Si consiglia di rivolgersi sempre a uno specialista per intraprendere un iter di prevenzione personalizzato.

Per maggiori informazioni: www.brcasorgente.it

A cura di: Ufficio Stampa Sorgente Genetica

  1. Diet, nutrition and the prevention of cancer Timothy J. Key, Arthur Schatzkin, Walter C.Willett, Naomi E. Allen, Elizabeth A. Spencer and Ruth C. Travis
  2. Risch HA, Jain M, Choi NW, et al. Dietary factors and the incidence of cancer of the stomach. Am J Epidemiol. 1985?122:947959.
  3. Lubin F, Wax Y, Modan B, et al. Role of fat, animal protein and dietary fiber in breast cancer etiology: a case control study. J Natl Cancer Inst. 1986?77:605612.
  4. The European CanCer Organisation (ECCO)
  5. Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro airc.it

About gosalute

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top
Translate »