Questo sito contribuisce
alla audience di
Tecnomedicina

iPad e ippoterapia in aiuto dei bambini autistici

Strides è il nuovo programma per stimolare la comunicazione tra pazienti e genitori

Ipad2Si chiama Strides ed è un nuovo programma realizzato per aiutare i bambini affetti da autismo. Finora l’ippoterapia era l’unico mezzo per stimolare i giovani pazienti e favorire la comunicazione con i propri genitori. Ora all’ippoterapia si unisce anche la tecnologia che permette agli iPad di ultima generazione, attraverso l’ausilio di programmi specifici, di svolgere e completare la funzione di supporto per quelle famiglie in cui sono presenti casi di autismo. Il programma è stato realizzato dalla Southern Tier Terapie Alternative, Inc (STAT), insieme a Tina Caswell dell’ Ithaca College’s Department of Speech-Language Pathology and Audiology.

“Grazie a questo programma – ha detto Caswell – i bambini affetti da tale male e i genitori vengono seguiti costantemente da esperti che forniscono un supporto continuo. Molti di loro, per la prima volta si avvicinano sia ai cavalli, sia agli iPad, in quest’ultimo caso, con programmi di riconoscimento vocale, maturando anche un’esperienza nel campo dell’auto-espressione. Ciò ha portato, a detta dei genitori, a poter instaurare per la prima volta una comunicazione a due. Si è visto che i ragazzi iniziano a mostrare e a condividere dei sentimenti. L’uso degli Ipad – ha concluso la dottoressa – per la loro manegevolezza e per la loro leggerezza, è il supporto ideale  in tutti gli ambienti, grazie anche al fatto che incoraggia i ragazzi a comunicare a un livello superiore”.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

error: Content is protected !!
/* ]]> */