Questo sito contribuisce
alla audience di

Verruche

come eliminare le verruche attraverso rimedi naturali

Tali crescite cutanee di piccole dimensioni rilevate e irregolari di norma compaiono sulle dita, sulle mani, sulle ginocchia, sui gomiti o sulle dita dei piedi. Le verruche sono solitamente color carne o scure e presentano una superficie ruvida è secca. Chiunque può sviluppare verruche, ma queste tendono a colpire con maggiore frequenza durante l’infanzia e l’adolescenza. Le verruche sono causa di una vasta gamma di virus e possono diffondersi ad altre regioni del corpo e ad altre persone per contagio diretto. Gli esperti hanno identificato almeno 70 differenti tipi di virus del papilloma umano (HPV) che infettano la pelle provocano verruche.

I principali tipi di verruche si distinguono in:

  • Verruche comuni: Questo tipo tende a manifestarsi sulla pelle delle mani e delle dita, è solitamente indolore ed è causato dal virus del papilloma umano di tipo 2 e 4.
  • Verruche plantari: Si manifestano sulle piante dei piedi e tendono a crescere in profondità. Sono causate dall’HPV di tipo 1, le verruche plantari sono dolorose e attaccano i vasi sanguigni che decorrono in profondità nell’epidermide.
  • Verruche piane: Si tratta di piccole verruche piatte, color carne e disposte a grappolo.
  • Verruche veneree: Noto come condiloma acuminato o verruca ano genitale, colpisce la regione anale e i genitali. È un escrescenza carnosa, morbida e umida dall’aspetto a cavolfiore. Tale verruca è riconducibile ad almeno 4 tipi di HPV e viene trasmessa per contagio sessuale.

Molti casi di verruche in pazienti pediatrici e adulti spesso regrediscono spontaneamente senza dover ricorrere ad alcun trattamento. Il trattamento convenzionale per le verruche prevede l’applicazione topica di acido salicilico per eliminare la crescita e sfogliando gradualmente la pelle, o anche la crioterapia, che implica il congelamento della verruca mediante azoto liquido per distruggere le cellule. L’ultima risorse è l’escissione chirurgica. La terapia naturale in genere si basa sul rafforzamento del sistema immunitario per estirpare o sopprimere il virus che determina lo sviluppo di verruche. Nota: Le verruche veneree richiedono un trattamento medico.

Tecniche di indagine

I seguenti esami di laboratorio consentono di valutare le possibili cause delle verruche:

  • Patologia o squilibrio del sistema immunitario – esame del sangue
  • Permeabilità intestinale – esame delle urine
  • Test di funzionalità epatica – esame delle urine
  • Analisi delle vitamine e dei minerali – esame del sangue
  • Intolleranze/allergie alimentari e ambientali – esame del sangue e test elettrotermico

Come curare le verruche: il trattamento

La dieta

Alimenti consigliati: Si raccomanda di seguire una dieta estremamente variata mangiando cibi nutrienti e integrali per garantire uno stato ottimale del sistema immunitario.

Alimenti da evitare: Astenersi dal consumo di zuccheri semplici, in quanto possono ridurre l’efficacia della risposta immunitaria l’attacco del virus responsabile delle verruche.

Rimedi naturali contro le verruche

7 PRESCRIZIONI FONDAMENTALI – VERRUCHE

  1. Omeopatia: Scegliere il rimedio che si adatta i sintomi manifestati.
  2. Thuja (thuja occidentalis): Applicare una goccia di olio di thuja sulle verruche due volte al giorno per 4 settimane. Questa sosta corrode verruche e ha proprietà antivirali.
  3. Estratto di foglie di ulivo (olea europea): Assumere 500 mg due volte al giorno. La foglia di ulivo ha proprietà antivirali.
  4. Olio d’aglio (allium sativum): Applicare una goccia di olio d’aglio sulle verruche due volte al giorno per 4 settimane. Questo olio è noto per le sue proprietà antivirali.
  5. Echinacea (echinacea purpurea): Assumere 2 ml o 300 mg due volte al giorno. L’echinacea stimola il sistema immunitario e presenta proprietà antivirali.
  6. Selenio: Assumere 200 μg al giorno. Una carenza di selenio agevola La replicazione dei virus.
  7. Vitamina E: Assumere 400 UI al giorno. La vitamina E è importante per la salute del sistema immunitario e combatte le infezioni virali.

Rimedi omeopatici contro le verruche

Omeopatia: Assumere una diluizione 6D, 12D, 6C, 12C, o 30C due volte al giorno per due settimane. Interrompere l’assunzione in caso di miglioramento. Si consiglia sempre di consultare un omeopata.

Antimonium crudum per le verruche piene di consistenza dura, sovente localizzate sulla punta delle dita delle mani o dei piedi e sotto o attorno alle unghie.

Causticum per verruche carnose, di grandi dimensioni e di consistenza morbida che tendono a sanguinare facilmente. Si sviluppano per lo più sulle mani, sulle braccia e sul viso.

Dulcamara per verruche lisce di grandi dimensioni che compaiono sul dorso della mano o sul palmo.

Acido nitrico per le verruche dall’aspetto a cavolfiore dolorose e con tendenza al sanguinamento. Si presentano spesso nella regione genitale, sulla bocca e nella regione anale o in prossimità di tali punti

Thuja (thuja occidentalis) in caso di verruche, solitamente di grandi dimensioni, che si sviluppano a grappolo su un’area estesa e tendono a recidivare nonostante vengano bruciate o rimosse chirurgicamente. Tale rimedio viene anche utilizzato per verruche che si sono formate dopo una vaccinazione.

Aromaterapia: Versare una goccia di olio di limone e una goccia di olio di melaleuca su un cotton fioc e tamponare la verruca o le verruche, quindi coprire con un cerotto. Ripetere l’operazione ogni giorno per due o tre settimane.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Gruppo Salatto
error: Content is protected !!
/* ]]> */