Questo sito contribuisce
alla audience di

Menopausa

Il problema della menopausa è considerato da molti medici come un disturbo da trattare con farmaci. Molti studi però hanno dimostrato che le terapie ormonali sostitutive aumentano le percentuali di rischio per la salute. I cambiamenti possono manifestarsi diversi anni prima dell’entrata effettiva in menopausa, con cicli irregolari o mestruazioni abbondanti o scarse. Questa fase viene definita perimenopausa, o premenopausa, ed offre alle donne la possibilità di prepararsi fisicamente e psicologicamente alla nuova fase della vita.

La menopausa vera e propria generalmente inizia tra i 45 e i 50 anni e presenta alcuni sintomi come le vampate di calore. L’inizio della menopausa è indicato ad un anno di distanza dall’ultima mestruazione. Sintomi più diffusi ci sono le vampate di calore, secchezza vaginale, palpitazioni e sbalzi d’umore. Spesso però questi sintomi non si verificano nelle donne in salute, che svolgono attività fisica e che seguono un’alimentazione controllata. Per questa ragione a differenza di come si credeva, non è necessario assumere farmaci aggressivi e pericolosi. Questi farmaci a base di estrogeni e progesterone spesso avevano numerosi effetti collaterali, molti più dei benefici.

A volte la menopausa si presenta come un disturbo vero e proprio. Se accompagnata da patologie come anoressia,bulimia o esercizio fisico eccessivo è necessario ricorrere all’aiuto del medico. L’utilizzo di farmaci è indicato anche nel caso in cui la menopausa è determinata da isterectomia e ovariectomia, cioè l’asportazione chirurgica di utero ed ovaie.

La cosa migliore consiste nell’eseguire un test ormonale per individuare la presenza di eventuali squilibri. Nel caso in cui i sintomi menopausa siano lievi è consigliata una dieta equilibrata, attività fisica ed eventualmente l’utilizzo di integratori alimentari. L’utilizzo di integratori di origine naturale non ha alcun tipo di effetto collaterale.

Per le donne i cui sintomi sono molto gravi e gli integratori non hanno effetto, sarà necessario ricorrere ad ormoni sostitutivi naturali. Inutile dire che la terapia va prescritta e seguita da un medico specializzato nell’impiego di questo tipo di farmaci.

I sintomi della menopausa

Chi entra nella menopausa può riscontrare alcuni di questi sintomi:

  • Cessazione delle mestruazioni
  • Vampate di calore
  • Secchezza vaginale e dimagrimento
  • Sudori notturni
  • Insonnia
  • Vertigini
  • Palpitazioni
  • Cefalea
  • Problemi di memoria e difficoltà di concentrazione
  • Estremità fredde
  • Calo della libido
  • Disturbi a carico della vescica
  • Sbalzi di umore
  • Depressione e ansia
  • Spossatezza
  • Dolori articolari
  • Affezioni cutanee come acne crescita di peli in viso e perdita di capelli

Menopausa: quali sono le cause?

Ecco alcune delle cause legate alla menopausa:

  • Disturbi dell’alimentazione
  • Esercizio fisico eccessivo o super allenamento
  • Patologie a carico delle ovaie
  • Asportazione chirurgica delle ovaie, solitamente in fase di isterectomia
  • Iperfunzionalità delle ghiandole surrenali

Tecniche di indagine

Questi esami di laboratorio consentono di determinare squilibri ormonali e altre problematiche legate alla menopausa:

Test ormonale (ormoni tiroidei, deidroepiandrosterone, cortisolo, testosterone, fattore di crescita insulino-simile di tipo I, estrogeni, progesterone, ormone follicolo – stimolante) – esame della saliva, del sangue o delle urine

Esame emocromocitometrico profilo ematochimico – esame del sangue

Prove di funzionalità tiroidea – esame del sangue, della saliva e delle urine

Profilo cardiovascolare – esame del sangue (si veda la voce Patologie cardiovascolari)

Analisi del riassorbimento osseo – esame delle urine

Densitometria ossea – scansione DEXA (dual- energy X-ray Absorptiometry), mediante raggi X

Come curare la menopausa: Il trattamento

La dieta

Dell’insorgere della perimenopausa seguire una dieta controllata aiuta a prepararsi all’arrivo della menopausa, a far sì che si manifestino meno problemi.

Alimenti consigliati: Un’ottima soluzione è quella di seguire una dieta ricca di vegetali, soprattutto cereali integrali, legumi, verdure fresche e frutta. Questi alimenti contengono fitosteroli, di grande aiuto per bilanciare gli ormoni. Inoltre questa dieta fornisce fibre fondamentali per un ottimo funzionamento del cuore. Secondo studi recenti le donne giapponesi presentano meno problemi durante la menopausa grazie all’elevato consumo che fanno di soia, tofu, miso e semi di lino. Ecco perché si consiglia di aggiungere questi alimenti alla propria dieta. L’ideale è consumare da 1 a 2 cucchiai di semi di lino macinati al giorno. Questa polvere andrà disciolta in 30 cl di acqua. Importanti sono anche gli acidi grassi contenuti in pesci come salmone, merluzzo e tonno. La vitamina E regola la produzione di estrogeni per questo va inclusa nella propria dieta con olio di semi e olio di noci spremuti a freddo. Per eliminare le tossine e reintegrare i liquidi è necessario bere un bicchiere d’acqua ogni 2 ore.

Alimenti da evitare: Per ridurre la possibilità di ammalarsi di cardiopatie è meglio evitare la carne rossa e i grassi saturi. Evitare prodotti animali ricchi di ormoni. Ridurre il consumo di bevande gassate, caffeina e alcol che aggravano le vampate di calore.

Disintossicazione: Per eliminare dall’organismo le tossine che possono ostruire i vasi arteriosi è buona norma praticare un digiuno di tre giorni ogni tre mesi. In questo periodo verranno assunti solo succhi di frutta e verdura.

Rimedi naturali contro i sintomi della menopausa

7 PRESCRIZIONI FONDAMENTALI – MENOPAUSA

  1. Cimicifuga (cimicifuga racemosa): Assumere 80 mg una o due volte al giorno. Secondo alcuni studi questa pianta è in grado di alleviare i sintomi menopausali come le vampate di calore.
  2. Crema al progesterone naturale: Per le donne in premenopausa si consiglia l’applicazione questa crema nella zona interna dei polsi o degli avambracci almeno una o due volte al giorno, nel periodo che va dal ventiquattresimo al venticinquesimo giorno del ciclo mestruale. Per le donne in menopausa la stessa applicazione deve avvenire tre o quattro settimane al mese per due volte al giorno. Le donne che hanno superato il periodo del climaterio possono limitarsi a una sola applicazione al giorno per 3 settimane al mese. Questo progesterone naturale allevia molti sintomi della menopausa.
  1. Agnocasto (vitex agnus castus): Assumere ogni giorno da 160 a 240 mg di estratto titolato allo 0,6% in aucubina. Questa sostanza allevia le vampate e previene mestruazioni abbondanti nella fase di premenopausa. Evitare se si sta assumendo un contraccettivo per via orale.
  2. Ginseng americano ( Panax quinquefolius): Assumere da 600 a 1200 mg al giorno. Questa pianta aumenta le energie, rilassa il sistema nervoso e ha un effetto rinfrescante.
  3. Luppolo (Humulus luppulus): Assumere 250 mg due o tre volte al giorno. Il luppolo riduce l’ansia e riequilibra gli ormoni.
  4. Rehmania (Rehmania glutinosa): Assumere da 25 a 100 mg al giorno. Questo vegetale cinese riduce le vampate di calore, le palpitazioni ed i sudori notturni.
  5. Proteine della soia in polvere (preferibilmente fermentate): Assumere fino a 60 g al giorno. Anche questa sostanza riduce le vampate. Evitare se si è allergici alla soia.

Rimedi omeopatici per i sintomi della menopausa

Si assuma il rimedio a una diluizione 6D, 12D IC, 6C, 12C o 30C due volte al giorno per due settimane, sospendere la cura in caso di risultati positivi. In ogni caso è sempre consigliabile consultare un omeopata.

Belladonna (atropa belladonna) utile per le vampate improvvise che provocano arrossamento al viso, in casi in cui si percepisce un pulsare al capo o in altre parti del corpo accompagnate da calore.. Palpitazioni cardiache, irrequietezza e cefalee sono sintomi comuni.

Calcarea carbonica aiuta a ridurre i sintomi della menopausa come i sudori notturni e le vampate. Si presenta spesso ansia, spossatezza e una sensazione di oppressione. Sono frequenti i crampi alle gambe ed un forte desiderio di uova e dolci. Nel periodo di transizione verso la menopausa è possibile assistere ad aumento di peso.

Lachesis allevia i disturbi legati alla menopausa come ansia, cefalee, insonnia o problemi di memoria. È il rimedio più adatto per le palpitazioni che si aggravano in posizione distesa sul fianco sinistro. La donna e spesso molto loquace e può provare forti emozioni come gelosia e rabbia. Si consiglia di evitare abiti che sfasciano il collo. Spesso il desiderio sessuale aumenta durante la menopausa.

Natrum muriaticum è indicato per le donne che soffrono di mal di schiena ed emicrania che hanno un forte desiderio di cibi salati e bevande fredde. I sintomi tendono a peggiorare quando si è esposti al sole. La donna è facilmente incline al pianto.

Oophorinum è il rimedio specifico per le vampate delle donne sottoposte a ovariectomia.

Pulsatilla (pulsatilla pratensis) è indicata per le donne che hanno la necessità di aria fresca. Sintomi caratteristici sono gli sbalzi di umore e l’inclinazione al pianto. Queste persone possono riscontrare un forte desiderio di dolci e cioccolata.

Sepia è adatta alle donne in menopausa che hanno dolori e ansia durante un rapporto sessuale a causa della secchezza vaginale. Può essere di aiuto in caso di prolasso uterino ed incontinenza. Le donne che beneficiano di queste sostanze si sentono irritabili ed esauste, hanno un forte desiderio di dolci e sviluppano una difficoltà nei confronti del sesso.

Sulfur è efficace in caso di vampate sudori notturni. Si ha molta sete di bevande ghiacciate.

Aromaterapia: Gli oli essenziali di geranio e rosa hanno un effetto riequilibrante a livello ormonale e riducono lo stress. Questi ormoni possono essere utilizzati all’interno di un bagno caldo o durante i massaggi. Per alleviare lo stress sono indicati gli oli di bergamotto, rosa, gelsomino. Le essenze di patchouli e ylang ylang donano un senso di calma e risvegliano il desiderio sessuale. Qualche goccia di olio di camomilla aiuta a rendere la pelle meno secca e più morbida.

Fiori di Bach: 10 gocce sotto la lingua e attendere 30 secondi prima di deglutire. Questo rimedio può essere assunto all’occorrenza. Walnut aiuta a ridurre l’ansia di fronte alla nuova fase dell’esistenza; Mimulus è indicato se la menopausa è accompagnata da paura di invecchiare. Se le paure sono generalizzate il rimedio indicato è Aspen; Mustard serve ad alleviare la tristezza.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Gruppo Salatto
error: Content is protected !!
/* ]]> */