Adnkronos Salute e Benessere

Fitness: per 60% runner vesciche e calli compromettono esito gara

Roma, 23 ott. (AdnKronos Salute) – Vesciche, arrossamenti e calli: malesseri certamente minori rispetto a distorsioni o stiramenti dei tendini, ma ugualmente in grado di interferire sulla prestazione dei tanti appassionati di corsa. Il 60% dei runner è convinto che una vescica ai piedi ha il potere di compromettere l’esito di una gara. E’ quanto emerge dall’indagine online realizzata da Salvelox con la collaborazione di Venice Marathon su un campione di 1000 appassionati di corsa, nell’ambito della campagna ‘I vostri piedi sono in buone mani’.

La maggior parte degli intervistati ha indicato gli arti inferiori (circa 63%) – e nel dettaglio i piedi (36%) – come la parte del proprio corpo più affetta da problemi fisici. In particolare, sono le vesciche ad affliggere chi corre (più del 45%), seguite da arrossamenti e calli (entrambi 27%). E l’aspetto che più colpisce dell’indagine è che quasi nessun runner adotti misure di prevenzione: se più del 73% dichiara di intervenire prontamente all’insorgenza della problematica prima che questa possa degenerare, magari con cerotti idrocolloidali (quasi il 28%), il 67% ammette di non utilizzare specifici prodotti per prevenire la formazione di calli e vesciche.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica