Medicina e chirurgia

Endoscopia digestiva: assistenza per le urgenze sulle 24 ore

Una garanzia in più per tutti i cittadini del territorio dell’Azienda USL 2 Lucca.Nell’ambito della rimodulazione dei servizi per intensità di cura in vista dell’attivazione del Nuovo Ospedale di Lucca prevista per il 1° febbraio 2014, viene istituita la Struttura di Endoscopia Digestiva e Malattie dell’Apparato Digerente, diretta da Giovanni Finucci, 53 anni, endoscopista di estrazione chirurgica da più di 25 anni all’ospedale di Lucca. Questo a dimostrazione che il nuovo assetto organizzativo prevede un ruolo sempre più forte della componente clinica e specialistica, anche con Strutture Organizzative di nuova istituzione.

Grazie alla riorganizzazione del settore il servizio endoscopico è dal 1° luglio 2013 attivo ogni giorno per 12 ore (in precedenza le prestazioni venivano effettuate solo al mattino) e vengono garantite le urgenze sulle 24 ore, con una reperibilità per la notte ed i giorni festiviche permette quindi un’assistenza continua per i casi urgenti.

La presenza di una reperibilità endoscopica costituisce una novità assoluta: viene assicurata per la prima volta a livello aziendale e si inserisce nella rete regionale dei più importanti ospedali toscani.

Questa importante novità è stata presentata nel corso di una conferenza stampa a cui hanno partecipato il direttore sanitario aziendale Joseph Polimeni, il responsabile della Direzione Medica di Presidio Sergio Coccioli Giovanni Finucci.

La riorganizzazione consente la presa in carico immediata di tutti i cittadini del territorio aziendale, compresi quelli della Valle del Serchio, che in precedenza spesso si dovevano recare a Pisa per urgenze endoscopiche.

Gli esami vengono effettuati anche direttamente all’ospedale di Castelnuovo Garfagnana, sempre a cura del team diretto dal dottor Finucci.La struttura di Endoscopia e Malattie Digestive si occupa inoltre di gestire gli ambulatori di Gastroenterologia, Nutrizione, Malattie Infiammatorie Intestinali e Celiachia.La nuova attività è resa possibile da un’implementazione del personale sanitario dedicato a questa funzione, ritenuta di primaria importanza dalla Direzione Aziendale.La squadra è infatti oggi costituita da 5 medici endoscopisti e  8 infermieri esperti dedicati solo all’Endoscopia e sul territorio aziendale vengono fatti circa 6mila esami all’anno. L’emorragia delle vie digestive superiori  è l’urgenza endoscopica più frequente. Si tratta di un evento relativamente frequente e potenzialmente mortale. Un tempestivo esame endoscopico che arresta il sanguinamento permette di ridurre il rischio di mortalità.Un’altra urgenza può essere rappresentata dalla presenza di corpi estranei.

Il servizio endoscopico aperto sulle 12 ore (e con la reperibilità negli altri orari), oltre a garantire le urgenze, permette anche una presa in carico adeguata per le patologie dell’apparato digerente, in particolare del colon, ed una gestione sempre più puntuale dell’attività di screening per la prevenzione del tumore del colon-retto, che a Lucca viene svolta da 14 anni secondo le direttive della Regione Toscana e in collaborazione con le associazioni di volontariato (in particolare l’associazione Silvana Sciortino).

In questi anni la struttura di Endoscopia Digestiva ha rinvenuto numerose lesioni tumorali in fase precoce o precancerose in soggetti in pieno benessere. E’ ormai consolidato, infatti, che nel 5% dei soggetti positivi alla ricerca del sangue occulto fecale che vengono convocati per eseguire un esame endoscopico viene diagnosticata una neoplasia, nel 20% un polipo ad alto rischio di degenerazione, nel 15% uno a basso rischio. Ovviamente, aumentando l’adesione cresce il numero dei soggetti che traggono beneficio dal programma. E’ bene evidenziare che, quando viene individuata una lesione, il paziente viene inserito in un percorso diagnostico-terapeutico e sottoposto ad un trattamento endoscopico o chirurgico. La maggior parte dei polipi, nonché alcune neoplasie, possono essere rimossi con una procedura endoscopica e negli ultimi anni (per le neoplasie) anche per via laparoscopica.

 “La nuova Struttura – evidenzia il direttore sanitario Joseph Polimeni – offre tutta la possibile gamma dell’offerta in questo settore. Il potenziamento delle attività rappresenta anche un’opportunità in vista del Nuovo Ospedale, dove ci saranno tre Sale Endoscopiche, posizionate accanto al Pronto Soccorso, quindi nella collocazione più idonea per questo tipo di servizio”.

 “Le prestazioni che assicuriamo – aggiunge il dottor Finucci –  sono in alcuni casi salvavita. Siamo stati tra l’altro la prima Azienda a realizzare una sorta di Triage che consente di avere un’attesa modulata in base alla priorità, con l’esame subito disponibile per chi ne ha davvero bisogno. L’ampliamento dell’orario di apertura  della Struttura ci consente di seguire i cittadini in maniera ancora più adeguata”.

 
 

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica