Questo sito contribuisce
alla audience di
Eventi

Donazione organi: a Villa Betania riunione comitato Asl Na1

A fronte di una crescente richiesta di trapianti, diminuiscono le donazioni di organi. Dall’Ospedale Villa Betania al via un ciclo di incontri rivolti ai medici promossi da ASL Na1 e AIDO.

Prende il via dall’Ospedale Evangelico Villa Betania il ciclo di incontri professionali sulla donazione di organi promosso dal Comitato Area Trapianti dell’ASL Na1, diretto dalla dott.ssa Elena Giancotti, in partnership con l’Aido, l’Associazione italiana Donazione Organi e una campagna di comunicazione, “Regalati una chance. Diventa Donatore”, volta a sensibilizzare medici, cittadini e famiglie sulla donazione di organi. Per niente casuale la data scelta per l’avvio del progetto, il giorno di San Valentino, in cui tenere il primo incontro e far partire la campagna di comunicazione: la donazione di organi è una grande atto di amore. Questo l’appello lanciato oggi dall’ospedale napoletano dove si è tenuto il primo incontro di un ciclo che farà tappa in tutti gli ospedali napoletani.

Gli incontri, diretti ai medici delle strutture ospedaliere, hanno l’obiettivo di sensibilizzare i medici sulla donazione di organi puntando da un lato ad offrire elementi per informare i pazienti ma anche fare formazione su tutti gli aspetti della donazione. Il progetto, voluto fortemente dalla dott.ssa Giancotti, nasce dalla necessità di incrementare questa pratica ancora poco diffusa in Italia dove nel 2012 si sono avute solo 1126 donazioni. La Campania, in proporzione alla popolazione, è tra le regioni con bassi indici di donazione di organi (61 rispetto ai 67 del 2011) a fronte di una crescente richiesta di trapianti, che a livello nazionale sono 8887, in attesa di un donatore (dati Centro nazionale trapianti).

“Donare gli organi è un atto d’amore che, però, è ancora poco conosciuto e praticato perché c’è poca informazione, anche tra i medici – afferma Antonio Sciambra, direttore sanitario dell’Ospedale Villa Betania di Napoli – per questo abbiamo accettato l’invito del Comitato Trapianti della Asl Na1 a promuovere un incontro tra i medici per sensibilizzarli su una questione tanto delicata quanto urgente”.

L’incontro, che ha registrato la partecipazione di venti medici, tra cui i direttori di tutte le Unità operative dell’Ospedale napoletano, è stato organizzato dal Comitato Trapianti della ASL Na1 e dal comitato trapianti di Villa Betania diretto da Sciambra e coordinato dal direttore dell’Unità di Anestesia e Rianimazione Luciano Abbruzzese.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Gruppo Salatto
error: Content is protected !!
/* ]]> */