Questo sito contribuisce
alla audience di
Adnkronos Salute e Benessere

Chirurgia: morire dopo una liposuzione, 10 regole per non rischiare

Roma, 13 apr. (AdnKronos Salute) – Morire dopo un’agonia di nove mesi, in seguito a un intervento di liposuzione a fianchi, addome e gambe. La vicenda di cronaca può allarmare persone che stanno pensando di ricorrere a questo intervento, ma adottando le dovute precauzioni si possono scongiurare i rischi. A dettare dieci regole di sicurezza in chirurgia estetica è Giulio Basoccu, specialista in Chirurgia plastica estetica e ricostruttiva dell’Ini, Istituto Neurotraumatologico Italiano. Eccole:

1) Accertarsi che il chirurgo sia uno specialista in Chirurgia plastica estetica e ricostruttiva e sia iscritto alla Società italiana di chirurgia plastica estetica e ricostruttiva.

2) Accertarsi che abbia esperienza. “Cercate di capire il numero di interventi di liposuzione, per esempio, che ha eseguito, se avete scelto questo intervento. Se è un medico chirurgo generico, cambiate strada”.

3) Non abbiate timore di chiedere, l’informazione completa è un diritto del paziente. “Fatevi spiegare tutti i rischi dell’intervento e anche l’inconveniente più remoto, facendovi anche mostrare delle fotografie di un intervento non particolarmente riuscito”.

4) Cercate di raccogliere informazioni sul chirurgo scelto. Meglio da chi ha avuto esperienza diretta.

5) Ricordare che prima dell’intervento ci si deve sottoporre ad esami del sangue e all’elettrocardiogramma (Non dimenticare la frase: ‘Allora dottore le analisi tutto a posto? Non sono un soggetto a rischio per questo tipo di intervento vero?’).

6) Accertarsi che l’intervento sia eseguito in una clinica o ospedale, strutture attrezzate per le emergenze (ogni intervento chirurgico anche estetico ha un margine di rischio). Non accettate di essere operati in centri estetici dove spesso vengono ricavate piccole sale operatorie.

7) Accertarsi che l’intervento sia eseguito in una sala operatoria (per un intervento sono necessari ambienti che garantiscano il massimo della sterilità, questo discorso vale anche per la liposuzione).

8) Farsi garantire che l’anestesista sia presente in sala operatoria per tutta la durata dell’intervento.

9) Scegliere di rimanere in clinica una notte dopo l’intervento anche per operazioni che potrebbero non prevederlo.

10) Non farsi ingannare dalle proposte di interventi a prezzi particolarmente economici: “Di solito si risparmia sull’anestesia, sulla struttura e sui materiali, se un ingrandimento del seno costa poco è perché le protesi sono di scarsa qualità. Attenzione le protesi vanno portate tutta la vita”, conclude Basoccu.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Gruppo Salatto
error: Content is protected !!
/* ]]> */